EcoCosmesi

Ecco qua, qui elencherò le ricette via via prodotte, approvate e testate da varie cavie persone care che si sono fidate di me. Sono ricette facili e se avete dubbi su dove andare a pescare certi ingredienti si possono sostituire e comprare sia in farmacia che in erboristeria o la via più semplice, sul web.


Questo è il link alla pagina Facebook, di Flors de la Terra Cosmética Natural , la mia firma di cosmetica ecologica (in spagnolo)

In fondo il link alle ricette elaborate da me medesima.

Materiali & attrezzatura

due ciotole di alluminio o due bicchieri di vetro
aerolatte che si trova da Mediaworld e negozi di casalinghi per qualche euro e funziona a batterie AA















bilancia elettronica 0,1-500 g, che io ho comprato al negozio cinese
termometro da cucina (che arriva fino a 100 gradi)
carta d'alluminio (tagliata a quadrati serve come piattino per pesare le polveri)
cucchiaio da the di alluminio
palette di plastica, quelle della macchinetta del caffé
barattoli di vetro (io li preferisco) puliti e sterilizzati
siringhe senza ago
guanti da chirurgo

Ingredienti che servono sempre 

una boccetta con contagocce di soda caustica al 20% (80gr d'acqua e 20 gr di soda caustica)
acqua di bottiglia
acido lattico nella sua boccetta con contagocce
strisce per il pH universali (chiederle universali altrimenti la farmacia vi vende quelle solo per la pipì e non vanno molto bene)
vitamina E in gocce (in farmacia, serve per non far irrancidire gli oli)
Conservante (io uso l'alcool benzilico, altrimenti detto Cosgard e lo compro dalla Francia con altri prodotti che uso, ma se ne può fare a meno per le piccole quantità -io lavoro per produrre al massimo 100 ml di crema o se non c'è acqua nel prodotto, insomma, vedete voi)


Prima di iniziare a lavorare

foderare il tavolo con fogli di giornale
Pulire tutti i materiali:
alluminio e vetro si possono bollire 15 minuti e poi una volta secchi pulire con alcool.
la plastica si pulisce con l'alcool.
Avere a portata di mano la ricetta

Ingredienti
Molte cose sono più vicine di quello che possiate credere: cera d'api, olio di vinaccioli o di avogado...io non vado matta per l'olio di mandorle dolci, si parla sempre tanto di lui ma io uso tranquillamente l'olio di girasole, eh bé...
Gli oli essenziali vanno usati con cautela, aggiunti a freddo e solo qualche goccia. Meglio se usati con un senso terapeutico e non solo per il profumo, perché alcuni come quello di rosmarino o salvia sono molto potenti.


E per ultima cosa

Tanta pazienza!!



Per fare le creme, siccome sono emulsioni di acqua e olio che sono immiscibili, per fare si che il miracolo avvenga c'è da usare un.... emulsionante! Ce ne sono a milioni in giro, dal Montanov al glucosio sesquistearato, ma siccome io sono bio e ho pure pochi soldi, dalla solita Francia mi faccio mandare una polverina magica che si chiama Gliceryl-stearate-potassium sorbate, che conoscete perché lo leggete come ingrediente di tantissime creme e lozioni. Bene, lo vendono e costa poco (30 gr costano 1,90€) ed è facile da usare, se ne usa veramente poco, come il 3% in una crema fluida per le mani quindi una bustina ...hai voglia quanto dura. E' solo uno dei tanti emulsionanti ed io mi trovo bene.



Ricette elaborate fin'ora

6 commenti:

  1. Ti seguo con interesse...vorrei provare ma è meglio se comincio con l'informarmi e nel tuo blog trovo tantissime informazioni utili!!ciao Ilaria

    RispondiElimina
  2. Ciao Ilaria e grazie! ^.^ Chiedimi tutto quello di cui hai bisogno!
    Fra

    RispondiElimina
  3. questa repubblica intipendente mi piace proprio
    ci sto trovando un sacco di spunti interessanti, grazie!

    un saluto ecologico (difficile ma ci provo0 da NYC
    Dcf

    RispondiElimina
  4. ciao che bel blog mi sono appena unita e t ho aggiunta nella blogrollo, spero che passerai da me, ho aperto un blog d bellezza oggi baci baci
    http://consiglibellezzaemoda.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Donna con Fuso ti ho votata!

    Anna, bel blog, ci vediamo presto!

    RispondiElimina
  6. ciaoooo!!!! wowwowo sono capitata qui per caso cercando la legislazione per questo tipo di creazioni... ho visto la tua pagina su Facebook, wow!
    un caro saluto
    Erika Manzoni

    RispondiElimina